UN NUOVO VEICOLO ATTREZZATO PER IL PROGETTO MOBILITA’ GARANTITA DEL COMUNE DI CONDOGNO

UN NUOVO VEICOLO ATTREZZATO PER IL PROGETTO MOBILITA’ GARANTITA DEL COMUNE DI CONDOGNO

Un veicolo attrezzato, dotato di pedana elettrica e dunque indispensabile per il trasporto di persone con disabilità motorie, è stato consegnato lo scorso dicembre all’Associazione di volontariato AUSER del Comune di Codogno nell’ambito del progetto Mobilità Garantita, promossa da PMG Italia.

Si tratta di un’iniziativa di utilità sociale e indubbiamente innovativa nel suo genere che ha come obiettivo quello di promuovere forme di autonomia e inclusione per le persone con ridotta capacità motoria.

Il nuovo veicolo attrezzato, infatti, svolge una funzione molto importante in quanto permette di garantire in modo continuativo e gratuito i servizi di accompagnamento a favore delle fasce più fragili della comunità: persone con disabilità, anziani e di tutti coloro che hanno bisogno di assistenza, anche quotidiana, nella mobilità per gli effetti dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Il mezzo è stato acquisito grazie alle risorse finanziarie derivanti dalla locazione, ad aziende ed esercizi commerciali del territorio, degli spazi pubblicitari ricavati sulla superficie esterna del veicolo stesso.

Colas Rail Italia ha scelto di sostenere questo progetto come gesto concreto di solidarietà verso un territorio che da molti anni accoglie la sede di una sua unità operativa.

Inoltre riteniamo che in tempi particolarmente difficili come quelli che stiamo attraversando in questo particolare periodo storico, soltanto con la sinergia dei soggetti attivi nel territorio è possibile contribuire a mantenere attiva una rete di servizi di sostegno della collettività e delle persone che hanno più bisogno, contribuendo a migliorare la qualità della vita.

Siamo orgogliosi di aver contribuito a sostenere questa importante iniziativa sociale e di supporto alla comunità locale, che ci vedrà coinvolti per i prossimi due anni!

Avremmo voluto partecipare alla cerimonia ufficiale di consegna alle Autorità locali, inizialmente prevista in Marzo, unitamente agli altri rappresentanti delle realtà imprenditoriali del territorio che hanno deciso di aderire al progetto, ma purtroppo l’emergenza sanitaria in corso e conseguenti restrizioni locali non hanno consentito altrimenti.

 

 

 

Share on: